IL DRUNK FOOTBALL, quando il gol vale solo se sei ubriaco marcio

  • Share

logo1

Gli inglesi possono vantarsi da sempre di avere inventato il calcio, uno degli sport indubbiamente più amati e seguiti del mondo. Da oggi, tuttavia, i norvegesi potranno dire di aver creato la variabile più possibilmente memorabile di questo sport: il drunk football.

Ebbene sì, abbiamo definitivamente scovato lo sport che fa per noi. Esso arriva da una landa, quella scandinava della Norvegia, dove solitamente ci si immagina renne intente a brucare, elfi impegnati ad impacchettare i regali di un natale ormai imminente, e babbo natale alle prese con la revisione della slitta.

Invece, questi norvegesi, ne sanno. Ne sanno a tal punto da averci stupito, ne sanno a tal punto da aver inventato il Drunk Football, che altro non è che un incontro di calcio esattamente identico a come lo conosciamo, con la piccola differenza che, a giocarlo, siano degli “atleti della bottiglia“, ossia calciatori rigorosamente ubriachi marci, al punto che il gol può essere convalidato solo se il tasso alcolico di chi lo ha realizzato supera l’ 1.0.

Ma perché scrivere ancora, quando possiamo lasciarvi a testimonianza questi 5, intensissimi e quanto mai memorabili minuti di video, che mostrano fedelmente cosa significhi provare a giocare a calcio con una quantità di alcool abbastanza elevata da non permettere nemmeno la normale deambulazione? Eccovelo, in tutto il suo alcolico splendore:

Ebbene, ieri sera abbiamo caricato questo video sulla nostra pagina Commenti Memorabili 2.0, e anche voi, da buoni memorabili, non avete saputo risparmiare commenti e complimenti nei confronti di questi eroi. Vi abbiamo selezionato i più molesti:

4 3 2 1POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI, PRIMA CHE TI OBBLIGHIAMO A BERE DUE LITRI DI VODKA ARTIGIANALE MADE IN OSLO): “Date un nome a questo Rapper”, e la cosa sfugge di mano.

Comments

comments

Articoli correlati