L’uomo che fotografava i fantasmi teorizzati da Einstein

  • Share

Lo sapevate che Einstein aveva ipotizzato l’esistenza dei fantasmi? Rainer Weiss, ricercatore del Mit, negli anni 60 costruì un macchinario in grado di fotografarli.

In un articolo del sito cicap.org, “esploriamo i misteri per raccontare la scienza”, leggiamo:

“Nel 1916 Albert Einstein dedusse l’esistenza di alcuni fantasmi dalle dimensioni così piccole che nessuno avrebbe mai immaginato di rilevare: 1 millesimo del diametro di un protone. Questi strani fantasmi nascevano dalla sua teoria formulata un anno prima chiamata relatività generale e divennero noti fra gli addetti ai lavori con il nome di onde gravitazionali”.

Negli anni sessanta Rainer Weiss, ricercatore del Mit, manifestò la sua grande curiosità sull’argomento rivelando di volersi dedicare alla costruzione di un macchinario che fosse in grado di vedere e fotografare questi fantasmi. Si è parlato di questo strumento anche come “trappola per fantasmi”, un’espressione un po’ alla Igor di “Ghostbusters”.

uomo-che-fotografava-i-fantasmi

 

Comments

comments

Articoli correlati