Parte per il giro del mondo ma la sua bicicletta si rompe dopo i primi 30 chilometri ed è costretto a fermarsi [+ COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Parte per il giro del mondo ma la sua bicicletta si rompe dopo i primi 30 chilometri ed è costretto a fermarsi [+ COMMENTI]

| 10/06/2021

Massimiliano Rosso era partito per fare il giro del mondo in sella alla sua bicicletta, ma qualcosa è andato storto

  • Massimiliano Rosso è un giovane partito da Martignacco, in provincia di Udine, per fare il giro del mondo
  • Il suo scopo è quello di sensibilizzare la popolazione mondiale alla lotta contro il cambiamento climatico
  • Era partito solo pochi giorni fa in sella alla sua bicicletta
  • Un problema al telaio di quest’ultima, però, ha fatto arrestare la sua corsa a soli 30 km dalla partenza
  • Il ragazzo è pronto comunque a rimettersi in sella per raggiungere il suo obiettivo

 

Intento a sensibilizzare la popolazione mondiale per la lotta al cambiamento climatico e la causa ambientale, il giovane Massimiliano Rosso è salito in sella alla sua bicicletta per mettersi in cammin o e girare il mondo intero.

Peccato però che, a pochi chilometri di distanza dalla partenza, avvenuta solo pochi giorni prima dalla sua città natale, Martignacco, paesino di poche anime in provincia di Udine, il mezzo sul quale si muoveva ha iniziato a mostrare problemi al telaio frenando il suo obiettivo.

Massimiliano Rosso parte per un viaggio intorno al mondo a bordo della sua bicicletta, ma è costretto a fermarsi poco dopo

Un brutto scherzo del destino che sta ritardando non poco la tabella di marcia del giovane, costretto a sostare a San Martino al Tagliamento, in provincia di Pordenone. Il ragazzo, infatti, era riuscito a percorrere “solo” 30 km in sella alla sua bicicletta.

Il danno al telaio lo costringerà a rinviare la partenza effettiva del suo “Tramp World – Follow The Sun“. Quest’ultimo consiste in un viaggio di 35 mila chilometri alla scoperta di venti Paesi di tutto il mondo.

Il tutto sarà documentato con una web serie che racconterà le storie di aziende e start-up che stanno attivamente contrastando il cambiamento climatico.

Massimiliano Rosso ha spiegato che questa piccola sosta di sette giorni prevede un rafforzamento del suo unico mezzo di trasporto, in particolar modo della parte che ha arrecato il danneggiamento, ovvero il telaio.

Leggi anche: World Bicycle Day, la giornata mondiale della bicicletta si festeggia il 3 giugno: perché?

In questo modo, non dovrebbero più presentarsi problematiche simili e il giovane potrà riprendere tranquillamente il cammino per la sua nobile e giusta causa.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend