Aristocratici e deformità: quando sposarsi tra cugini non è una buona idea

Commenti Memorabili CM

Aristocratici e deformità: quando sposarsi tra cugini non è una buona idea

| 27/09/2018
Aristocratici e deformità: quando sposarsi tra cugini non è una buona idea

Che non ci si debba sposare tra consanguinei ormai è cosa risaputa.

Perché? Voi da bambini non siete mani andati da vostra madre a chiedere “Mamma, perché non ci si può sposare tra cugini?”, ricevendo l’azzeccata risposta “Perché poi escono i ragazzini deformi”? Qualcuno sì, qualcuno no ma è indubbio che le nostre madri, un po’ in stile Sora Lella, avessero ragione. Peccato che per secoli la possibilità che la procreazione tra consanguinei portasse a tutta una serie di malformazioni, deformità, malattie congenite e degenerative non sia stata minimamente presa in considerazione.

matrimoni tra cugini

Anzi, la volontà del mantenimento di una linea di discendenza “pura” ha addirittura alimentato tale malsana pratica, fino a creare stirpi dalla mascella sporgente o diversi individui non proprio sanissimi di mente. Secondo l’aristocrazia di diverse parti del mondo, dall’Austria all’Egitto, i matrimoni non misti avrebbero portato prosperità e lunghe dinastie di individui dal sangue blu ma non andò proprio così. Da Tutankhamon a Carlo II d’Asburgo, esploriamo alcuni dei risultati peggiori di questa “non-ibridazione” aristocratica.

 

Iniziamo

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend