Trovato un messaggio in bottiglia dentro un monumento da restaurare

Commenti Memorabili CM

Trovato un messaggio in bottiglia dentro un monumento da restaurare

| 10/08/2022
Fonte: Pixabay

In nuova Zelanda gli operai stavano smontando l’opera quando il basamento in cemento si è rotto, rivelando una bottiglietta di vetro

  • Nella città di Christchurch, in Nuova Zelanda, gli operai erano al lavoro per smantellare il Citizen War Memorial, l’opera dedicata ai caduti della Prima Guerra Mondiale
  • Durante le operazioni un basamento in cemento si è rotto rivelando al suo interno una bottiglietta di vetro contenente un biglietto
  • Il biglietto è stato estratto dalla bottiglia dopo diverse settimane, in attesa che asciugasse dall’umidita. Il testo conteneva i nomi degli scalpellini che avevano realizzato l’opera
  • Il memoriale, smontato nelle sue varie parti in bronzo e pietra, sarà sottoposto a restauro e poi rimontato in un’altra piazza della città. Una foto del biglietto sarà esposta nel nuovo sito, a ricordo dei lavoratori che hanno realizzato il monumento

 

Una bottiglietta contenete un messaggio di 85 anni fa è stata trovata per caso all’interno di un monumento. Nella città di Christchurch, in Nuova Zelanda, gli operai che lavoravano per smantellare il Citizen War Memorial, l’opera dedicata ai caduti della Prima Guerra Mondiale, hanno trovato una bottiglietta di vetro in mezzo ad un basamento in cemento rotto.

Il ritrovamento della bottiglia

«È stata una scoperta fortuita» ha affermato Brent Smith, esponente del consiglio comunale di Christchurch. «Si stava lavorando allo smantellamento del nucleo in cemento quando un grosso pezzo si è rotto, rivelando la bottiglia di vetro al suo interno. Se il cemento non si fosse sgretolato proprio in quel punto, non l’avremmo mai trovata».

La bottiglia di vetro è stata consegnata ad un team di esperti del Museo di Canterbury, che ha perforato delicatamente il tappo di vetro per cercare di raggiungere la nota all’interno. Il collo della bottiglia era però troppo stretto e la carta troppo fragile poiché all’interno era penetrata l’umidità.

I nomi nel biglietto

Si sono dovute aspettare quindi diverse settimane affinché la carta arrotolata asciugasse. Quando il biglietto è stato estratto, nonostante una parte fosse danneggiata, si è potuto leggere il testo. Si trattava dei nomi di cinque scalpellini che avevano lavorato per la realizzazione dell’opera. La data era del 1937, l’anno in cui è stato eretto il memoriale. «Il ritrovamento è un legame straordinario con il passato che poteva rimanere nascosto. Gli scalpellini erano molto orgogliosi di lavorare al monumento dedicato agli uomini e alle donne che persero la vita nella Prima Guerra Mondiale e hanno voluto ricordare il loro nome nel progetto» ha aggiunto Smith.

Leggi anche: Messaggio in bottiglia salva una famiglia intrappolata in cima a una cascata

Il memoriale, smontato nelle sue varie parti in bronzo e pietra, sarà sottoposto a restauro e poi rimontato in un’altra piazza della città. È probabile che una foto del biglietto sarà esposta nel nuovo sito, a ricordo dei lavoratori che hanno realizzato il monumento.

 

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend