Minatori lunari cercasi: la NASA offre lavoro!

Commenti Memorabili CM

Minatori lunari cercasi: la NASA offre lavoro!

| 27/09/2020
FONTE: Wikipedia

Scavi sulla Luna: la Nasa in cerca di Minatori lunari

  • Minatori lunari: il lavoro del futuro
  • La Nasa è interessata a visionare progetti di compagnie minerarie
  • Lo scopo è quello di effettuare scavi sul suolo lunare
  • L’ente spaziale statunitense, in particolare, punta a prelievi di regolite
  • L’annuncio si inserisce nell’ambito del programma spaziale Artemis
  • Rivedremo l’uomo sulla Luna nel 2024?
  • Le missioni Apollo sono lontane nel tempo, ma l’ambizione di conquistare lo spazio e sfruttarne le risorse è rimasta intatta.

 

Minatori lunari cercasi: se qualcuno si sentisse portato per tale impegnativo lavoro può candidarsi. Il curriculum va spedito alla NASA, la sede del lavoro è sulla Luna. Uno scherzo? Non proprio.  Non tutti possono ambire, ovviamente, a superare le difficilissime selezioni previste. Si tratta di avere a che fare con macchinari adatti a scavare sul suolo lunare.

Più che al singolo, l’annuncio è rivolto a compagnie minerarie, che possono presentare progetti il cui scopo, al momento, è quello di effettuare prelievi di  regolite. Se vi chiedete cosa sia la regolite sappiate che non è un’affezione da iperrispetto delle regole. Essa è l’insieme di materiali che costituiscono lo strato più esterno della Luna, una sorte di “polvere cosmica” che copre il suolo lunare.

Di nuovo sulla Luna? Sì!

La novità farebbe parte del programma spaziale Artemis, il cui scopo è quello di riportare nuovamente l’uomo sulla Luna dopo le missioni Apollo che si svolsero tra il 1961 e il 1972. Ngli ultimi 50 anni la tecnologia si è evoluta, tuttavia la conquista dello spazio e delle risorse che esso è in grado di offrire rientra tra le ambizioni e i desideri mai sopiti di chi vive con il naso all’insù.

Che le regole non siano unanimi e che non ci sia accordo sullo sfruttamento del suolo lunare è cosa assodata. Ma, al di là di tali disquisizioni spaziali, un fatto appare ormai certo: la NASA vuole coinvolgere i privati nella missione. E questi potrebbero approfittare della circostanza per mettere alla prova la loro strumentazione e le loro competenze.

Ingegneria per scavare e non solo

Per scavare sul suolo lunare occorre un’ingegneria di un certo tipo. Avere un martello demolitore in casa è utile per abbattere la parete che dà tanto fastidio. Ma per andare sulla Luna a scavare probabilmente serve una dotazione un po’ più avanzata. Intanto, in vista della nuova missione lunare, la NASA ha lanciato qualche mese fa un concorso chiamato Moon Loo Challenge.

Leggi anche:  NASA mette in palio 35.000$ per il miglior progetto del suo prossimo WC

Ovvero idee ingegneristiche per un gabinetto spaziale più efficiente rispetto alle attuali soluzioni e rispetto a quelle, ormai archiviate, delle passate missioni Apollo. Perché scavare per estrarre le risorse va bene ma non occorre certamente trascurare i bisogni fisiologici degli astronauti.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend