C’è un momento della giornata in cui non dovresti rifare il letto

Commenti Memorabili CM

C’è un momento della giornata in cui non dovresti rifare il letto

| 19/06/2022
Fonte: Pixabay

Ecco perché rifare il letto subito dopo essersi svegliati è una pessima idea

  • Se al mattino, prima di uscire di casa, siete abituati a rifare immediatamente il letto, smettete subito
  • Si tratta di una pessima abitudine che favorisce la proliferazione degli acari
  • Queste creature amano i luoghi bui e umidi
  • All’interno del letto potrebbero annidarsi ben 1.5 milioni di acari
  • Ecco i consigli da seguire per rifare il letto a regola d’arte

 

Il mondo si divide in due scuole di pensiero: chi ritiene che rifare il letto sia un’azione quotidiana imprescindibile e chi sostiene che tanto vale lasciare le coperte alla rinfusa, visto che alla sera lo disferemo in ogni caso. Indipendentemente dalla frequenza (e dall’entusiasmo) con cui rassettate la vostra camera, dovreste sapere che c’è un preciso orario in cui non bisognerebbe mai dedicarsi a questa operazione. Strano ma vero: vietato rifare il letto in fretta e furia, subito dopo essersi svegliati e prima di uscire di casa per svolgere le incombenze giornaliere.

A sostenerlo sono numerosi studi, che hanno dimostrato come questa procedura, in realtà, non contribuisca all’ordine e alla pulizia della stanza, ma a tutto il contrario. Riassettare subito le lenzuola e le coperte che ci hanno avvolti tutta la notte, infatti, non fa altro che rendere l’habitat ideale per la proliferazione degli acari. Queste adorabili creaturine, non a caso, amano gli ambienti umidi e bui. Per quanto incredibile possa sembrare, offrire loro un cantuccio così ospitale potrebbe arrivare a stimolarne una vera e propria invasione di quasi 2 milioni di acari.

Quando e come rifare il letto?

Qual è, allora, la procedura ideale per rifare il letto ad arte? In primo luogo, dovremo fargli prendere aria per qualche ora, avendo cura di distendere bene le lenzuola, in modo che ogni angolo risulti illuminato dalla luce del sole.

Aria fresca e raggi solari, infatti, sono i nemici numero 1 degli acari, poiché stimolano la produzione di una sostanza che li conduce alla morte. Dopodiché, bisognerà sprimacciare i cuscini e dare una bella scrollata alle lenzuola.

Leggi anche: Prova la routine reale della Regina a letto: ecco come va a finire

Annidate nel letto, infatti, ci sono cellule epiteliali e capelli, di cui gli acari vanno ghiotti. Sottraendo loro questi deliziosi spuntini, faremo in modo di ridurne la diffusione. Infine, è bene capovolgere regolarmente anche il materasso, assicurandosi che di esporlo al sole e alle correnti di aria. Se soffrite di allergia, poi, si tratta di un procedimento irrinunciabile: ne va della vostra salute.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend