Continuano gli avvistamenti di un nandù a Reggio Emilia

Commenti Memorabili CM

Continuano gli avvistamenti di un nandù a Reggio Emilia

| 22/01/2021
Continuano gli avvistamenti di un nandù a Reggio Emilia

Nessun mistero, ma perché fa notizia?

  • Un uccello simile ad uno struzzo si aggira nei campi a Reggio Emilia
  • L’ultimo avvistamento in ordine di tempo a sud della città
  • Il nandù scorrazza in zona dal 2019
  • Anvedi come corre nandù: ma torna sempre nell’area sud della città
  • È amico di penna delle testate locali: ha sempre uno spazio in cronaca

 

Cosa ci fa un nandù a Reggio Emilia? È la domanda che in molti si sono posti nella città emiliana dopo aver avvistato il grosso uccello, che assomiglia ad uno struzzo, scorrazzare libero in una zona periferica della città. In molti hanno pensato che potesse trattarsi di un animale fuggito da qualche abitazione nelle vicinanze, ma la notizia in realtà non è questa.

A fare notizia sono gli avvistamenti del nandù reggiano, che si sono ripetuti in diverse occasioni. L’ultima in ordine di tempo a finire sulle pagine di cronaca risale ad alcuni giorni fa, quando il grosso volatile (che non vola, per voler essere precisi) è stato visto nei pressi di un campo nella zona sud della città.

Lo strano caso del nandù a Reggio Emilia

Il nandù di Reggio Emilia suonerebbe già un po’ strano, visto che si tratta di un animale che vive in alcuni stati del sud America. Il fatto curioso di tutta la vicenda è che ormai in molti si sono abituati alla sua presenza; i primi avvistamenti risalgono infatti al 2019, quando fu visto per la prima volta in zona.

Da lì, nonostante sia in grado di correre teoricamente fino a 60 chilometri all’ora, non si è mai mosso di molto. Nonostante la notizia sia stata però riportata più e più volte, il nandù di Reggio Emilia continua a finire sulle testate locali, probabilmente senza che nemmeno ne sia a conoscenza.

Leggi anche: Famolo strano: è boom di animali domestici strani

Nandù V.I.P.

Ad ogni modo il nandù di Reggio Emilia deve essere considerato davvero molto strano o un very important pennuto; ogni volta che qualcuno lo avvista o lo fotografa, è probabile che l’animale si guadagni un po’ di spazio sulla carta stampata o in rete. Mentre il nandù si gode la fama, è stato almeno risolto il mistero sulle sue origini: pare che sa fuggito da un allevamento, ma dagli avvistamenti, sembra proprio che non abbia nessuna voglia di tornarci.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend