CEO di Netflix: “Presto potremmo introdurre la pubblicità”

Commenti Memorabili CM

CEO di Netflix: “Presto potremmo introdurre la pubblicità”

| 20/04/2022
Fonte: Pexels

Potrebbe essere in arrivo una svolta storica per Netflix: la pubblicità

  • Il co-CEO di Netflix Reed Hastings ha annunciato una svolta che potrebbe essere storica
  • La piattaforma di streaming potrebbe introdurre la pubblicità
  • Hastings era sempre stato contrario, ma ora le sue certezze paiono vacillare
  • Si è infatti assistito al primo calo degli abbonati in dieci anni di attività e Netflix sembra costretta a correre al riparo
  • Si tratterebbe di un’iniziativa rivolta a chi può tollerare la pubblicità in cambio di uno sconto sull’abbonamento

 

Potrebbe essere in arrivo una svolta epocale per gli abbonati Netflix. Non solo dovranno far fronte ai continui rincari nelle tariffe, ma presto potrebbero avere a che fare con l’incubo di tutti gli appassionati di video e serie tv. Di cosa stiamo parlando? Della tanto odiata pubblicità, già introdotta su diversi siti di streaming. Proprio la settimana scorsa, infatti, Disney ha confermato che l’avrebbe aggiunta a Disney+, mentre Hulu, Peacock e Paramount+ sono disponibili anche con spot. Tornando a Netflix, questo sconvolgente annuncio è stato fatto dal co-CEO della piattaforma Reed Hastings. Nonostante si sia sempre detto contrario a tale mossa negli ultimi anni, ora la sua fermezza sembra vacillare.

Ha infatti ammesso che il servizio potrebbe cercare di includere pubblicità in futuro. Nella giornata di ieri ha spiegato: “Coloro che hanno seguito Netflix sanno che sono stato contro la complessità della pubblicità e un grande fan della semplicità dell’abbonamento. Ma per quanto io sia un fan di questo, sono un fan più grande della scelta del consumatore. E permettere ai consumatori che vorrebbero avere un prezzo più basso e sono tolleranti alla pubblicità di ottenere ciò che vogliono, ha molto senso”. Insomma, detta così questa parrebbe essere quanto meno inizialmente una mossa pro utenti che permetterebbe a chi vuole pagare meno di poter guardare film e serie con l’interruzione pubblicitaria come avviene su tante app gratuite.

Leggi anche: Netflix potrebbe presto farti pagare per condividere le password

Per la prima volta in più di 10 anni si è assistito ad un calo di abbonati

Un’iniziativa che può destare polemiche ma allo stesso tempo potrebbe essere in grado di attrarre nuove “leve”. Del resto Netflix pare essere costretta a correre al riparo. Ha infatti annunciato il suo primo calo di abbonati per un trimestre in più di 10 anni. Un crollo che ha portato ad un altro crollo vertiginoso, quello che si è avuto in borsa e che ha portato le azioni della società a cadere di oltre il 20%. Il servizio di streaming aveva precedentemente previsto 2.5 milioni di nuovi abbonati a pagamento, ma ora dato come si sono messe le cose si aspetta di perdere altri 2 milioni di abbonati globali.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend