Orso fuggitivo riesce a scappare per la seconda volta

Commenti Memorabili CM

Orso fuggitivo riesce a scappare per la seconda volta

| 31/07/2020
Orso fuggitivo riesce a scappare per la seconda volta

La sua energia non si estingue.

  • L’orso M49 tenta la fuga per la seconda volta
  • Un agente speciale in carne e pelliccia
  • Papillon, il suo vero nome, ha messo in atto una fuga da manuale
  • Dopo il primo tentativo, ha affinato la sua tattica. Lo prenderanno?
  • Non ha mai fatto male a nessuno e c’è già un movimento in sua difesa

Nome in codice M49. Proprio come un agente segreto.
Così viene chiamato l’orso recidivo, fuggito per la seconda volta dal recinto del Casteller, il Centro faunistico provinciale dove era stato rinchiuso. Come riporta TrentoToday, l’avventuroso animale è scappato e le ricerche sono aperte.

Papillon: un fuggitivo coi fiocchi
L’orso non è estraneo alle cronache. Già l’anno scorso, infatti, aveva messo in atto un’altra evasione. Sarà questa la volta buona? Del resto Papillon, questo è il suo nome più “affettuoso” ha usato una nuova tattica: invece che scavalcare, ha divelto la rete di ferro che lo separava dalla libertà.

Al momento pare che l’orso sia in un’area circoscritta, sorvegliata dalle guardie forestali. A rivelarlo è il radiocollare indossato da Papillon. Altro che accessorio moda, qui si parla di spionaggio a tutti gli effetti. Insomma: James Bond a confronto appare come un peluche spelacchiato.

Oltre le apparenze è un tenerone

Papillon era finito “dietro le sbarre” per aver rubato del miele proprio come Winnie the Pooh. Ma lui era riuscito a eludere la recinzione elettrificata di ben 7.000 volt. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, dopo la diffusione della notizia, si è espresso in un post su Facebook, con queste parole: “Papillon deve vivere […]. La mia posizione rimane la stessa: ogni animale deve essere libero di vivere in base alla sua natura. Papillon ha il radiocollare e quindi rintracciabile e monitorabile facilmente: non ha mai fatto male a nessuno, solo danni materiali facilmente rimborsabili. Chiediamo che non venga rinchiuso e assolutamente non abbattuto”.

Leggi anche: Sbuca un orso bruno e la ragazza si fa un selfie [+ VIDEO]

Sarebbe un animale da proteggere, ma Papillon mostra di avere le idee ben chiare. Con la sua determinazione sembra essere in grado di superare ogni limite.

Come volevasi dimostrare #Papillon, soprannome di Henri Charrière, il fuggiasco francese, è il soprannome migliore che…

Publiée par Sergio Costa sur Lundi 27 juillet 2020

 

 

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend