Piccioni trasformati in strani zombie con il collo contorto da un virus aviario

Commenti Memorabili CM

Piccioni trasformati in strani zombie con il collo contorto da un virus aviario

| 15/11/2022
Fonte: Pexels

I terribili effetti del paramyxovirus

  • Una malattia sta trasformando i piccioni in zombie viventi
  • Si tratta del paramyxovirus che provoca una serie di sintomi neurologici
  • I volatili colpiti presentano una violenta torsione del collo e un tremolio delle ali
  • Diventano anche magri, hanno feci verdi, camminano in cerchio, spesso non riescono a volare e sono riluttanti a muoversi
  • Il virus è estremamente contagioso, non ha cure e molti uccelli muoiono nel giro di pochi giorni

 

Si teme che una malattia mostruosa che sta trasformando i piccioni in zombie viventi si stia diffondendo tra gli uccelli britannici. Finora ha colpito le popolazioni di Jersey, dove alcuni uccelli sono stati sottoposti a eutanasia. Un rifugio per animali ha messo in guardia dalla “malattia virale invariabilmente fatale” e dai suoi terribili sintomi. I piccioni che si ammalano di paramyxovirus, noto anche come PPMV o malattia di Newcastle, presentano una serie di sintomi neurologici, tra cui una violenta torsione del collo e un tremolio delle ali. Diventano anche magri, hanno feci verdi, camminano in cerchio, spesso non riescono a volare e sono riluttanti a muoversi. Non può colpire gli esseri umani, ma può causare congiuntivite a chi maneggia gli uccelli malati.

Un portavoce del JSPCA Animal’s Shelter dell’isola di Jersey, nelle Isole del Canale, ha dichiarato: “Nelle ultime settimane c’è stato un aumento del numero di piccioni a terra che sono arrivati al JSPCA Animals’ Shelter, molti dei quali hanno mostrato segni neurologici come la torsione del collo, girano in tondo o non riescono a stare in piedi. Questi sono tutti segni del paramyxovirus dei piccioni, una malattia virale invariabilmente fatale che può colpire piccioni, colombe e pollame dove è nota come malattia di Newcastle. È una malattia soggetta a notifica negli uccelli in cattività (il che significa che i casi sospetti devono essere segnalati alle autorità), ma non negli uccelli selvatici”.

Leggi anche: Uomo multato perché i suoi piccioni “domestici” sono troppo rumorosi

La malattia è estremamente contagiosa

Ha aggiunto: “Oltre a presentare sintomi neurologici, i volatili colpiti sono solitamente magri e con feci verdi. A volte presentano anche lesioni che impediscono loro di stare in equilibrio o di volare bene”. Il portavoce del rifugio ha spiegato che la malattia non ha cure e molti uccelli muoiono nel giro di pochi giorni. “Quelli che sopravvivono continuano a diffondere il virus e rappresentano un rischio per gli altri uccelli”. Al JSPCA, gli uccelli colpiti vengono sottoposti a eutanasia umana. “La malattia è estremamente contagiosa e si diffonde attraverso le feci e altre secrezioni. Il virus può sopravvivere più a lungo nei mesi più umidi e freddi, il che significa che i gruppi di casi sono più comuni in questo periodo dell’anno”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend