Recente scoperta dice che le nostre dita si sono evolute dalle pinne di un pesce

Commenti Memorabili CM

Recente scoperta dice che le nostre dita si sono evolute dalle pinne di un pesce

| 12/09/2020
Recente scoperta dice che le nostre dita si sono evolute dalle pinne di un pesce

Siamo stati scimmie, ma prima siamo stati qualcosa di ancora diverso.

  • Nel 2010 i ricercatori hanno trovato un fossile di Elpistostege watsoni
  • Si tratta di un pesce tetrapoda vissuto oltre 300 milioni di anni fa
  • Studiandolo si è potuto trovare conferma ad un’ipotesi da tempo elaborata
  • Ovvero, che le dita sono un’evoluzione delle pinne del pesce
  • Le conclusioni dello studio sono apparse in un articolo sulla rivista “Nature”

 

Sappiamo che una delle principali caratteristiche anatomiche che ci distingue dalle altre specie animali, tranne alcune eccezioni, è il pollice opponibile. Ma ti sei mai chiesto da dove venga quel pollice e, a dirla tutta, da dove vengano le dita della mano? Recenti studi sembrano dimostrare in modo oramai inconfutabile che le dita sono l’evoluzione della pinna di un pesce.

Nel 2010 venne ritrovato un fossile pressoché completo di Elpistostege watsoniQuesto era un pesce tetrapoda, vissuto 380 milioni di anni fa. In pratica, rappresenta la transizione tra i pesci e gli animali a quattro zampe. Aveva infatti dei rudimentali arti che gli permettevano di camminare anche sulla terraferma, un po’ come fanno oggi coccodrilli e alligatori.

Le dita da una pinna

Il professor John Long, della Flinders University dell’Australia, e Richard Cloutier, dell’Università del Quebec, pubblicato sulla rivista “Nature” i risultati della loro ricerca. La conclusione è che ormai non ci sono più dubbi: le nostre dita, un tempo, erano pinne.

Leggi anche: Scienziati creano “accidentalmente” un improbabile ibrido tra due pesci

Nell’esemplare fossilizzato dell’Elpistostege watsoni sono infatti evidenti delle conformazioni ossee che avrebbero condotto, in seguito, alla formazione delle falangi. Anche le ossa del braccio sembrano presagire i futuri omero e ulna. Quindi, possiamo dire di aver ricostruito un pezzetto della nostra storia biologica ancestrale. Sappi comunque che tutto questo non ti aiuterà  migliorare il tuo stile di nuoto.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend