Prete ubriaco sperona le auto e insulta la Polizia [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Prete ubriaco sperona le auto e insulta la Polizia [+COMMENTI]

| 14/05/2022

Prete ubriaco viaggiava a bordo della sua auto speronando le altre vetture e insultando la Polizia

  • Un prete in evidente stato di ebbrezza ha guidato la sua auto lungo le strade comasche
  • Il sacerdote stava cercando di andare in Svizzera
  • Vista la sua guida pericolosa, qualcuno ha pensato di avvisare la Polizia
  • Fermato, l’uomo ha insultato anche i poliziotti
  • L’alcol test ha dato un risultato tre volte superiore il limite consentito

 

Episodio insolito nei pressi della dogana di Ponte Chiasso. Un prete a bordo della sua auto con  targhe ticinesi ha seminato il panico tra le strade comasche. Il sacerdote stava cercando di andare in Svizzera attraverso la dogana di Maslianico.

La sua guida spericolata ha fatto presumere che fosse in stato di ebbrezza allertando gli altri automobilisti. Uno di loro ha pensato bene di sbarragli la strada ed avvisare la Polizia. Il prete ha inoltre cercato di scappare speronando la vettura.

L’arrivo della Polizia

Giunti sul posto, gli agenti di Polizia lo hanno bloccato presso la dogana a Ponte Chiasso. Anziché mostrarsi collaborativo, il sacerdote ha insultato i poliziotti ed ha tentato di sottrarsi ai controlli di routine.

Sottoposto all’alcol test, l’etilometro ha segnalato 1,42 g/l, cioè quasi il triplo del massimo tasso alcolemico consentito.

Leggi anche: Sostituiscono il prete per un funerale, sacerdote si ubriaca e picchia tutti [+COMMENTI]

L’auto sulla quale viaggiava è risultata ammaccata in diversi punti, probabile frutto degli urti causati dalla sua guida in stato di ebbrezza.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend