Priapismo misterioso: si opera al naso e finisce con un’alzabandiera lunga 3 mesi

Commenti Memorabili CM

Priapismo misterioso: si opera al naso e finisce con un’alzabandiera lunga 3 mesi

| 24/08/2020

Una storia piuttosto seccante (e bizzarra) di priapismo dopo una rinoplasica.

  • Neven Ciganovic è un 48enne croato protagonista di un bizzarro incidente
  • Dopo una rinoplastica, l’uomo si è ritrovato con uno strano effetto collaterale
  • A Sud dell’Equatore, qualcosa era stranamente sull’attenti…
  • Un priapismo durato tre mesi e risolto solamente con l’aiuto di 3 interventi chirurgici
  • L’uomo, assiduo frequentatore di cliniche estetiche, ora mette in guardia gli amanti del bisturi dai medici da quattro soldi

Si può soffrire di priapismo successivamente ad un intervento chirurgico al naso? I medici non sembrano ancora riusciti a spiegare in che modo un uomo di nome Neven Ciganovic abbia sofferto di un’alzabandiera dolorosa e persistente lunga tre mesi. Neven, un 48enne croato, ha iniziato il lungo viaggio all’interno degli interventi di bellezza nel lontano 1992. Per 15 anni le cose sembrano essere andate piuttosto lisce, tra un’iniezione di botulino e due protesi riempitive per gli zigomi. Ma nel 2017 la questione pare abbia preso una svolta inaspettata.

Con la volontà di assottigliare un po’ il setto nasale, tre anni fa Neven si è sottoposto ad un semplice intervento di rinoplastica. Una volta risvegliatosi dall’operazione, l’uomo si è accorto che qualcosa non quadrava. Le sue parti intime, infatti, erano più sveglie di lui. Inizialmente, l’uomo pare non vi abbia dato troppo peso, affermando che “può accadere durante l’anestesia, il sonno profondo o per ragioni come la genetica, la pressione sanguigna o problemi alle vene”. Ma dopo 90 giorni la questione non accennava a risolversi.

Dopo 3 interventi chirurgici ai genitali, la questione pare essere migliorata significativamente.

Nè lui e neppure i medici hanno saputo spiegare il che modo un intervento al naso possa aver innescato il doloroso priapismo, anche se Neven qualche dubbio pare averlo. L’uomo, infatti, presume che tale condizione possa essere l’effetto collaterale di un integratore alimentare utilizzato per migliorare le prestazioni in palestra. Sarà davvero così? Al momento non vi sono certezze al riguardo, ma fortunatamente dopo 3 interventi dedicati, l’organo riproduttivo dell’uomo pare essere tornato alla normalità. Anzi, la situazione ad oggi pare essere anche decisamente migliorata.

Leggi anche: Ragno delle banane arriva a Gioia Tauro: provoca erezione “lunga e dolorosa”

Neven afferma che questo brutto incidente di percorso lo abbia lasciato con delle prestazioni sotto le lenzuola ben più che discrete. Che il gioco sia valso la candela? L’esperienza dolorosa ha fatto inoltre propendere l’uomo verso un cammino moralmente filantropico. L’amore per la chirurgia lo ha spinto verso la volontà di instillare consapevolezza nelle menti di chi vorrà sottoporsi ad interventi nel prossimo futuro. Oltre ad aver aperto una sua personale clinica in Croazia. “Facciamo interventi chirurgici sulla base della conoscenza e dell’esperienza che ho imparato da molti medici in tutto il mondo”, ha affermato. “Sarò felice se potrò aiutare le persone a prendere la decisione giusta”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend