Puglia: avvistato il rarissimo Tremoctopus violaceus, metà polpo e metà seppia

Commenti Memorabili CM

Puglia: avvistato il rarissimo Tremoctopus violaceus, metà polpo e metà seppia

| 14/01/2022
Fonte: Facebook

In Puglia è stato avvistato un rarissimo esemplare di Tremoctopus violaceus, un mollusco metà polpo e metà seppia

  • Il Tremoctopus violaceus è un mollusco bizzarro a metà tra un polpo e una seppia
  • Vive solitamente in acque oceaniche ed è raro vederlo nei nostri mari
  • Ultimamente ne è stato avvistato un esemplare a Torre Canne, nel comune di Fasano, in Puglia
  • Erano più di quarant’anni che i biologi attendevano un incontro del genere
  • In passato sono stati segnalati altri avvistamenti della specie sulle coste della Sardegna

 

Si chiama Tremoctopus violaceus, è un bizzarro mollusco a metà tra un polpo ed una seppia e non lo si vedeva in acque italiane da ben 40 anni. Oggi, però, l’avvistamento tanto atteso dai biologi è avvenuto in zona Torre Canne, nel comune di Fasano, in Puglia, e permetterà agli scienziati di poter finalmente studiare questo animale misterioso e affascinante. La sua presenza nei nostri mari è molto rara, in quanto la specie solitamente vive in acque oceaniche. 

La scoperta, come comunemente avviene, è stata opera di alcuni cittadini. Questi hanno girato un video amatoriale del raro esemplare di Tremoctopus violaceus, che si era spiaggiato nella zona, e lo hanno consegnato alle autorità scientifiche. Tuttavia, il recente “incontro” con lo strano mollusco segue una serie di avvistamenti avvenuti in passato in Sardegna, tornati molto utili ai ricercatori delle Università di Cagliari e di Bari. Gli studiosi hanno, infatti, condotto una ricerca approfondita sul Tremoctopus, che è stata recentemente pubblicata sulla rivista scientifica MDPI.

Lo studio sul bizzarro mollusco pubblicato dalla rivista scientifica MDPI

I ricercatori hanno suddiviso le specie apparse sulle coste italiane in quattro categorie: T. gelatus, T. gracilis, T. robsoni e T. violaceus. Questo mollusco si caratterizza per un corpo di medie dimensioni con una lunghezza che va dai cinque ai dieci centimetri. Ricorda in parte una seppia per via della sua forma affusolata e dei suoi movimenti, ed in parte un polpo, in quanto presenta dei tentacoli che utilizza per spostarsi in acqua. 

Leggi anche: Donna mangia un disgustoso mollusco a forma di membro [+ VIDEO]

Un’altra caratteristica accomuna questa strana specie alle seppie: spruzza inchiostro se è costretto a difendersi. Infatti, il mollusco in questione è noto per le sue strategie difensive dall’attacco dei predatori. Possiede una membrana che si gonfia e si sgonfia come se fosse un mantello. Questo sistema serve ad “ingannare” il predatore sulle sue reali dimensioni e ad apparire di fatto più grande e minaccioso di quanto non sia in realtà.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend