Rissa tra parenti al cimitero dopo una lite per l’eredità di una 103enne

  • Share

Cinque persone sono state denunciate a piede libero dai Carabinieri e poi accompagnate al pronto soccorso: la discussione al cimitero è diventata sempre più animata

Chi muore giace, chi vive si dà pace: ci vuole pochissimo per smentire questo antico proverbio, basta approfondire un fatto di cronaca avvenuto pochi giorni fa proprio nel nostro paese. I Carabinieri di San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, sono intervenuti per sedare un’incredibile rissa scoppiata al cimitero. Il bilancio finale è a dir poco allucinante: cinque persone denunciate a piede libero e altrettanti finiti in ospedale per le cure del caso.

Doveva essere soltanto una giornata triste in cui ricordare una signora di 103 anni deceduta poche ore prima. Dopo il funerale non c’è stato neanche il tempo di spostare la bara dalla camera mortuaria al luogo di sepoltura. Al cimitero della località pugliese era presente la numerosa famiglia della signora, madre di otto figli di età compresa tra i 70 e gli 80 anni. Invece di riflettere in silenzio, l’eterno riposo dell’anziana è stato rovinato dalla zuffa che ha una spiegazione molto semplice.

cimitero, botte, parenti, eredità

Che cosa ha fatto surriscaldare così tanto gli animi?

Comments

comments

Articoli correlati