Rissa in chiesa tra un fedele e il prete per l’offerta troppo bassa [+COMMENTI]

Commenti Memorabili CM

Rissa in chiesa tra un fedele e il prete per l’offerta troppo bassa [+COMMENTI]

| 30/07/2022

Scazzottata tra prete e fedele: “L’offerta è troppo bassa”

  • Un parroco e un fedele sono venuti alle mani al termine di una cerimonia funebre
  • Dopo il rito, uno dei parenti del defunto si è avvicinato al sacerdote per dare un’offerta
  • Sembra che il prete l’abbia considerata “troppo bassa”
  • Ne è nata una discussione, degenerata in rissa
  • Le telecamere di videosorveglianza hanno registrato la lite
  • Al momento nessuno ha sporto denuncia

 

Rissa tra un parroco e un fedele per un’offerta ritenuta troppo bassa e probabilmente una parola di troppo. I due sono venuti alle mani subito dopo la celebrazione di un funerale. L’episodio è avvenuto ad Aversa, in provincia di Caserta. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, terminata la cerimonia funebre, uno dei parenti del defunto avrebbe donato 25 euro, un’offerta che – stando alle prime ricostruzioni – il sacerdote avrebbe ritenuto troppo bassa.

 

Ne è nata una discussione, sfociata subito dopo in un litigio e degenerata in rissa. La scena è stata anche ripresa dalle telecamere di videosorveglianza. Il parroco e il fedele si sono azzuffati mentre alcuni presenti sono accorsi per dividerli.

 

“Un malinteso”

“Da quel che attualmente sappiamo la discussione sarebbe nata da un malinteso sull’offerta: il sacerdote avrebbe detto che qualcuno lascia di più e da qui sarebbe nato un battibecco, apparentemente finito lì; successivamente i due si sarebbero incontrati per strada casualmente e si sarebbe riacceso il diverbio, sfociato in quello che si vede nel video”, ha affermato don Francesco Riccio, direttore dell’ufficio comunicazioni della Diocesi di Aversa.

“In merito alla notizia ampiamente diffusa dagli organi di comunicazione circa una colluttazione avvenuta nella mattinata di martedì, nei pressi di una chiesa di Aversa, tra un parroco e un cittadino, la diocesi di Aversa, esprime il proprio rammarico per quello che è accaduto e attiva i propri organismi canonici deputati a fare piena luce sull’accaduto”, ha dichiarato la curia locale in una nota.

Leggi anche: Carro funebre scivola nella scarpata con bara e parroco a bordo

“Altresì esprimiamo vicinanza ad ogni persona che possa sentirsi lesa e si dichiara disponibile a continuare il dialogo già intrapreso per riportare serenità nella vita di tutti coloro che sono stati coinvolti nell’accaduto”, ha concluso. Il sacerdote protagonista della vicenda ha espresso rammarico per le sue azioni e al momento non sono state sporte denunce.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend