Sindaco si finge disabile per testare i servizi pubblici della propria città

Commenti Memorabili CM

Sindaco si finge disabile per testare i servizi pubblici della propria città

| 16/07/2019
Sindaco si finge disabile per testare i servizi pubblici della propria città

Avete mai visto una puntata di Undercover Boss?

Il format televisivo statunitense ci mostra un capo d’azienda, un dirigente piuttosto in alto nella piramide sociale del micro universo che è una ditta, camuffarsi di tutto punto e mischiarsi ai propri dipendenti. Quello che potrebbe sembrare puro intrattenimento è invece un tentativo potenzialmente funzionale di comprendere dall’interno le dinamiche, i problemi e le difficoltà della propria società.

Con occhiali e baffi finti il capo può trasformarmi nell’ultimo arrivato, un fattorino timido e inesperto (un esempio nella foto qui in basso). La dirigente di successo può improvvisamente vestire i panni della stagista piena di speranze ed aspirazioni. Come potete facilmente immaginare, il lato che più spesso viene messo in luce in un format come questo è quello umano.

Come si comportano i dipendenti? Fanno fede alle politiche dell’azienda? Sono solidali l’uno con l’altro? E come gestiscono, qualora fosse presente, un rapporto con il pubblico? Proprio su questo ultimo punto ha deciso di focalizzarsi, nella vita reale, il sindaco di Cuauhtémoc, una cittadina dello stato di Chihuahua, in Messico.

sindaco si finge disabile

Fonte: All3 Media

Carlos Tena, dopo aver ricevuto una serie di denunce da parte di disabili e di altri cittadini socialmente svantaggiati riguardo al trattamento discriminatorio ricevuto dagli assistenti sociali, ha deciso di improvvisare questo particolare esperimento sociale, travestendosi da disabile per toccare con mano i servizi offerti dalla propria città. Ecco cosa ne è emerso.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend