Sogni d’amore, la telenovela piemontese dalla recitazione approssimativa

Commenti Memorabili CM

Sogni d’amore, la telenovela piemontese dalla recitazione approssimativa

| 09/10/2018
Sogni d’amore, la telenovela piemontese dalla recitazione approssimativa

A distanza di quasi trent’anni ci si chiede che fine abbiano fatto i protagonisti di Sogni d’amore: le puntate sono tutte memorabili

Sogni d’amore o d’orrore? Il dubbio è più che lecito se si parla della memorabile telenovela piemontese scoperta dalla Gialappa’s Band negli anni di “Mai dire tv”. Più che una soap-opera si tratta di un’accozzaglia di attori scelti a casaccio, situazioni assurde e dialoghi al limite del surreale. “Sogni d’amore” è stata trasmessa all’inizio degli anni Novanta su Rete 3 Manila-TF9 e il programma televisivo non poteva non accorgersi di questo gioiellino.

Inizialmente la trama poteva anche reggere, ma la visibilità data da Italia 1 deve aver dato la testa a regista e attori, visto che si è poi perso ogni senso logico. Le puntate che si possono trovare online sono diverse decine e hanno tutte la stessa durata: un minuto, al massimo due, per aggiornare gli spettatori sulle vicende di una coppia e dei suoi sentimenti. Il primo episodio scovato dalla Gialappa’s è unico nel suo genere, visto che i nomi erano diversi e l’attrice principale è stata subito sostituita. Si potrebbe parlare della classica puntata “pilota” con cui testare il gradimento del pubblico. Ma di cosa parlava questa telenovela sabauda?

La prima puntata di Sogni d'amore

Leggete il prossimo paragrafo per scoprirlo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend