Regole non scritte: la spesa con un viaggio solo [con i migliori commenti]

Commenti Memorabili CM

Regole non scritte: la spesa con un viaggio solo [con i migliori commenti]

| 22/05/2020
Regole non scritte: la spesa con un viaggio solo [con i migliori commenti]

Fare la spesa non può certo essere considerata un’attività piacevole, specialmente se si è costretti a fare più viaggi per portare le buste in casa…

  • Prima o poi tutti hanno vissuto l’esperienza della spesa settimanale
  • Le persone alle prime armi si illudono di non aver bisogno del carrello
  • Poi si ritrovano in una fila chilometrica alla cassa mentre cominciano a perdere la sensibilità degli arti 
  • Infine, dopo una sfida di velocità con la cassiera, imbustano i loro acquisti
  • Ma si ritrovano a fare i conti con troppe buste da portare a casa e una pigrizia ai massimi livelli

 

Ci siamo passati tutti, prima o poi. Magari di sabato, giorno perfetto per la spesa. Entri nel supermercato, pensi: “no, non mi serve il carrello, devo solo prendere due cose” e finisci per acquistare una quantità eccessiva di generi alimentari pronti ad essere dimenticati in ghiacciaia per i prossimi sei mesi.

Ma per puntiglio verso te stesso ti presenti alla cassa con in braccio una torre di prodotti degna di Jenga mentre prendi a calci il sacchetto del pane.

Attendi paziente la lunga coda e d’improvviso ascolti le parole dell’Apocalisse: “Si apre in cassa 2”. Ed ecco l’esodo che ricorda la divisione del Mar Rosso di Mosè.

Il conto alla cassa

Poi finalmente è il tuo turno, sei pronto per riporre in busta tutti i tuoi acquisti. Ti metti alla fine della cassa, scaldi i muscoli del collo mentre fissi la cassiera con uno sguardo da sfida e la musica western di sottofondo: chi sarà più veloce? Infine ce l’hai fatta. Hai completato la tua spesa. Ad ogni modo non sei ancora pronto per esultare, perché sei consapevole della presenza di un ultimo ostacolo. Hai comprato otto buste piene di alimenti.  Questo si traduce in almeno due faticosi viaggi presso il tuo domicilio.

Le singole mani non riescono a contenere il peso degli acquisti e tu sei esausto.

Leggi anche: La foto del cane “Demogorgone” che ha fatto impazzire il web

Non vuoi assolutamente sprecare un briciolo di forza in più per portare a termine la “missione”, perciò ti ingegni.

Mentre sei sull’orlo di una crisi di nervi, decidi di non arrenderti e attivare muscoli di cui ignoravi l’esistenza per portare tutte le buste della spesa in casa con un viaggio, un singolo sudatissimo viaggio.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend