Pillola del giorno dopo: la mia ragazza ha smesso di prenderla!

Commenti Memorabili CM

Pillola del giorno dopo: la mia ragazza ha smesso di prenderla!

| 19/12/2020

Come oramai risaputo, e come in molti ci hanno insegnato, è buona norma prendere le dovute precauzioni al fine di evitare di incombere in una poco desiderata gravidanza.

Ormai in questi anni abbiamo pubblicato centinaia di storie, e non è la prima volta che ci arriva un racconto come questo.

Vi è mai capitato, a voi o a qualche amico, che la fidanzata in questione avesse improvvisamente deciso, senza confrontarsi, di smettere di prendere la pillola? Inutile dirvi che le conseguenze di questo gesto sono sempre deleterie, e salvo rari casi, aprono a delle crisi più pericolose di una diatriba sull’asse Russia-Stati Uniti. La “pillola del giorno dopo” è disponibile per le emergenze quando un contraccettivo è si è brutalmente rotto durante il rapporto o il “guanto” è stata dimenticato. Oppure, come nella storia di oggi, la ragazza ha deciso di interrompere tutto di nascosto per rimanere incinta.

Se l’incidente si verifica pochi giorni prima o il giorno dell’ovulazione, c’è la possibilità di rimanere incinta.

gravidanza ragazza pillola

Gli spermatozoi maschi possono durare fino a cinque giorni nell’utero e nelle tube di Falloppio. Se durante questo periodo si verifica l’ovulazione, la fecondazione è possibile fino a cinque giorni dopo il rapporto non protetto, e in casi molto rari fino a sette giorni. È qui che entra in gioco la “pillola del giorno dopo”: se l’ovulazione non è ancora avvenuta, la “pillola del giorno dopo” può inibirla o ritardarla fino a quando la fecondazione non è più possibile, perché lo sperma quindi “perde” la cellula uovo.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend