Ubriaco e senza patente, con i figli in auto: fermato per avere guidato a 153 km/h

Commenti Memorabili CM

Ubriaco e senza patente, con i figli in auto: fermato per avere guidato a 153 km/h

| 10/04/2020
Ubriaco e senza patente, con i figli in auto: fermato per avere guidato a 153 km/h

I figli come co-piloti

  • Un uomo non ha rispettato le restrizioni imposte dal coronavirus in Francia e si è messo in macchina con i figli piccoli e indifesi
  • I poliziotti non potevano credere ai loro occhi e non ha potuto far altro che bloccare il veicolo, non senza problemi
  • I bambini erano nei sedili posteriori e il più piccolo aveva appena 4 anni, non certo un co-pilota adeguato

Le strade mondiali rischiano di trasformarsi in veri e propri circuiti di Formula Uno ai tempi del coronavirus. Per lo meno un cittadino francese sembra aver scambiato la propria auto per un bolide capace di raggiungere velocità assurde. Anche nel paese transalpino ci sono delle restrizioni volte a scongiurare il contagio, peccato che questo signore sia finito nei guai per aver guidato in modo spericolato insieme ai figli.

I fatti si sono svolti nel dipartimento della Loira Atlantica, per la precisione nella città di Redon (tra Nantes e Rennes). I poliziotti stavano controllando l’asfalto e le eventuali violazioni, cercando di capire chi potesse circolare davvero. La velocità del veicolo era a dir poco sostenuta: il misterioso individuo era in macchina con i figli e stava procedendo a ben 153 chilometri orari.

Figli o copiloti?

Fonte: HuffPost

Alcoltest senza appello

Come se non bastasse, è risultato positivo all’alcoltest (1,02 grammi per litro) e non aveva nemmeno la patente. Secondo voi poteva essere in possesso dell’autocertificazione? Neanche per sogno, una “distrazione” che non ha fatto altro che peggiorare la sua situazione. I bimbi stanno bene e non è chiaro come abbiano reagito alle accelerate spaventose e immotivate, come anche non si capisce per quale motivo fossero a bordo.

Il più piccolo dei due bambini aveva appena 4 anni, magari non si è nemmeno reso conto dei rischi corsi (Leggi anche Rallenta e vinci: a Stoccolma c’è l’autovelox che ti premia se vai piano). I figli sono pezzi di cuore come si dice sempre, in questo caso i pezzi sono stati quelli della patente di guida ridotta in mille pezzi dai poliziotti che non potevano credere ai loro occhi. I dettagli della sanzione pecuniaria non sono noti e non è mancata una bella denuncia a piede libero.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend