Villaggio fantasma dove tutti sono fuggiti lasciando una nota agghiacciante [+VIDEO]

Commenti Memorabili CM

Villaggio fantasma dove tutti sono fuggiti lasciando una nota agghiacciante [+VIDEO]

| 21/06/2022
Fonte: Wikimedia

La storia del villaggio Tyneham

  • Tyneham è noto per essere un villaggio perduto
  • Fu infatti evacuato durante la Seconda Guerra Mondiale per usarlo come campo di addestramento militare
  • In totale 7.500 acri intorno al villaggio furono requisiti
  • Si stima che 225 persone siano state sfollate
  • Nessuno degli abitanti è mai riuscito a ritornare

 

Tyneham è un villaggio fantasma dove il tempo si è fermato nel 1943 e non per nulla è conosciuto come il “villaggio perduto”. Situato vicino alla costa del Dorset, fu evacuato durante la Seconda Guerra Mondiale per essere utilizzato come campo di addestramento militare. Il paesaggio del Devon era infatti ritenuto ideale per esercitarsi nelle manovre militari. I soldati americani arrivarono desiderosi di partecipare alla guerra, tanto che nel Devon sorsero diversi campi di addestramento. Tyneham e l’area circostante erano necessarie per l’addestramento militare e si pensava che fosse più sicuro trasferire gli abitanti del villaggio.

In totale, 7.500 acri intorno al villaggio furono requisiti poco prima del Natale 1943 dal War Office. Purtroppo questo significava che gli abitanti del villaggio avrebbero perso le loro case, ma molti speravano di potervi tornare un giorno. Si stima che 225 persone siano state sfollate da Tyneham. Poco prima, un residente ha lasciato un messaggio sulla porta della chiesa per le truppe in arrivo. Il messaggio recitava: “Vi prego di trattare la Chiesa e le case con cura; abbiamo rinunciato alle nostre case dove molti di noi hanno vissuto per generazioni per aiutare a vincere la guerra per mantenere gli uomini liberi. Un giorno torneremo e vi ringrazieremo per aver trattato il villaggio con gentilezza”.

Alla fine gli abitanti del villaggio non hanno più rimesso piede nel villaggio

Tuttavia, nonostante la speranza di tornare a casa, gli abitanti del villaggio non avrebbero mai più messo piede a Tyneham. Una volta terminata la guerra, alcuni sfollati di Tyneham si stabilirono in case di nuova costruzione a Wareham, a circa 10 km di distanza. Molti erano però infelici e desideravano tornare a casa e hanno così dato il via a proteste che chiedevano il diritto di tornare a Tyneham. Nel 1948 fu istituita un’inchiesta pubblica che risolse la questione. Si decise di emettere un ordine di acquisto obbligatorio per il terreno e Tyneham rimase sotto la proprietà del Ministero della Difesa. Negli anni successivi furono organizzati altri eventi per cercare di riportare a casa gli sfollati di Tyneham e riaprire il villaggio, ma non fu possibile raggiungere un accordo sull’uso del terreno.

Leggi anche: La siccità rivela un villaggio “fantasma” inondato tre decenni fa [+VIDEO]

In ogni caso, un gran numero di edifici del villaggio sono stati resi inabitabili e lasciati in stato di abbandono a causa degli anni di utilizzo come struttura di addestramento dell’esercito. La maggior parte del maniero di Tyneham, che ha parti risalenti al XIV secolo, è stata abbattuta nel 1967 dall’allora Ministero dei Lavori Pubblici. Oggi il villaggio è ancora vuoto, ma ha alcuni edifici ancora intatti. È aperto al pubblico e ogni anno attira visitatori che vogliono vedere com’era la vita nel 1943 dato che tutto è rimasto come allora.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend