Come provarci con una ragazza su Whatsapp? Ci viene in soccorso Salvatore Aranzulla

Commenti Memorabili CM

Come provarci con una ragazza su Whatsapp? Ci viene in soccorso Salvatore Aranzulla

| 30/06/2020
Come provarci con una ragazza su Whatsapp? Ci viene in soccorso Salvatore Aranzulla

Come provarci su Whatsapp? Aranzulla parte dalle basi per un articolo interamente dedicato.

  • Se oltre al computer vi serve qualche dritta anche per conquistare le ragazze, Salvatore Aranzulla pare aver ampliato i propri orizzonti
  • Dopotutto su Whatsapp ci passiamo tutti, prima o poi. Perché non sfruttarlo a nostro vantaggio?
  • In una guida piuttosto approfondita, Aranzulla ci illustra il corteggiamento dall’aggiunta nel contatto in rubrica fino alle strategie da adottare
  • Quella che sembra una lista dai punti forse un po’ scontati, potrebbe rivelarsi un valido alleato magari per i più giovani
  • Educazione, gentilezza, genuinità e sincerità, oltre ovviamente ad una grammatica impeccabile. Funzionerà?

 

Che vi piaccia oppure no, ormai per Whatsapp dobbiamo passarci tutti. Avete incontrato una tipa che vi intriga in discoteca? Un colpo grosso piovuto dal cielo grazie ad uno swipe di Tinder? “Dammi il tuo numero, ti aggiungo su Whatsapp”. Ma una volta ottenuto il Sacro Graal degli incontri reali o cibernetici, resta lo scoglio del passare all’azione. Pare che, uscendo per un momento da “come si riavvia il Mac” o “come mi connetto ad internet” (…che se non ti puoi connettere ad internet come diavolo trovi quella pagina? n.d.r.), il celeberrimo Salvatore Aranzulla abbia la risposta anche al quesito millenario, trasformatosi in virtuale con l’avvento del digitale. Come ci si rivolge ad una donzella su Whatsapp?

Non ce ne vogliate a male, ma noi abbiamo deciso di saltare a piè pari i primi due consigli basilari affinché una comunicazione efficace possa avere luogo: l’aggiunta e il contatto. Se avete un’età compresa tra i 3 e gli 80 anni, presumibilmente saprete già da voi come aggiungere una tipa all’interno della rubrica del vostro cellulare per ritrovarvela poi su Whatsapp. Se non siete in grado, sapete dove andare. Ad ogni modo, quando il pratico è ormai svolto, non vi resta che dare il via ad una chat fresca fresca, seguendo alcuni punti generici ma fondamentali, secondo il buon Salvatore.

Quattro consigli di cui far tesoro se non conoscete le buone maniere.

Essere beneducati e gentili è la base per ogni rapporto civile che si rispetti. Se la ragazza che avete puntato vi pare particolarmente briosa e frizzante, niente vi assicura che gradirà sentire le vostre pernacchie con le ascelle o l’alfabeto ruttato (anche se potrebbe essere comunque vantaggioso se al contrario è lei a proporre la gara di rutti). Davanti a voi avete una sconosciuta e, visto che la prima impressione spesso e volentieri porta avanti un buon 80% di tutta la baracca, siate civili. L’articolo prosegue con altri pilastri dell’approccio tra simili: originalità, genuinità, sincerità e tutto ciò che si spera abbia luogo quando ci si relaziona tra esseri umani. Una guida fondamentale, poiché ci rendiamo conto di quanto spesso non siano affatto cose scontate.

Una guida, quella di Salvatore Aranzulla, adatta magari a chi desidera rimettersi in carreggiata dopo una relazione decennale iniziata alle scuole medie. E se anche il vostro modo di messaggiare è rimasto a quando avevate 12 anni e c’erano ancora gli SMS, l’ultimo consiglio sarà di certo il faro dentro la tempesta: non usate abbreviazioni. Le grammar nazi spuntano (giustamente) come funghi. Non vorrete di certo perdere un’occasione idilliaca per colpa dell’ingenuo “Oggi ke fai?”. Grammatica, ortografia, congiuntivi e tempi verbali; cercate di non tralasciare nulla mentre vi approcciate allo strano ed intricato mondo dei rapporti di coppia.

Come chiosa vi assicuriamo che, come ogni bella cosa è faticosa, ma alla fine tutto serve per imparare ad essere “civili ed umani”… che non fa di sicuro male a questa società!

Leggi anche: La nuova app per rimorchiare mostrando una foto del proprio frigo

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend