15 dichiarazioni sui pazienti psichiatrici che ti terranno sveglio di notte. PARTE 1

Commenti Memorabili CM

15 dichiarazioni sui pazienti psichiatrici che ti terranno sveglio di notte. PARTE 1

| 23/09/2017
15 dichiarazioni sui pazienti psichiatrici che ti terranno sveglio di notte. PARTE 1

15-dichiarazioni-sui-pazienti-psichiatrici

I pazienti psichiatrici soffrono spesso di allucinazioni che possono scatenare eventi incredibili che nemmeno noi alla 35° Tennent’s potremmo avere. Quando gli esseri umani sono guidati dalla follia, sono capaci di cose orribili, come cavarsi occhi a mani nude, bere il sangue di un’altra persona e fare cose indicibili. Può essere difficile anche per un professionista sanitario abituato a questi eventi testimoniare circa le cose inquietanti che hanno fatto alcuni di questi pazienti .

Anche alcuni di questi medici e infermieri hanno dovuto allontanarsi rapidamente da questi pazienti psichiatrici  a causa dei confini spesso incredibili che hanno attraversato. Molti professionisti che hanno lavorato nei centri di salute mentale hanno comprensibilmente avuto difficoltà a dormire dopo aver assistito a alcune delle cose che queste persone hanno fatto.

Immaginate se qualcuno avesse gridato nel pieno della notte  confessando un immaginario omicidio ma con il sangue sul viso e ti avesse detto che stai per bruciare nell’inferno. Alcuni raccontano di pazienti che minacciavano che qualcuno stava venendo a rapirti.

Queste 15 persone hanno confessioni sui pazienti psichiatrici che sono così spaventose che ti terranno sveglio la notte pronto a scappare via dalla camera al primo rumore che Bolt levati tu e il tuo record inutile. I medici che si occupavano di questi pazienti sono stati tutti traumatizzati da ciò che hanno visto durante il loro lavoro con queste persone mentalmente turbate.

Alcune di queste storie sembrano tratte da un film horror, ma la parte più spaventosa è la probabilità che tutto questo sia veramente accaduto.

 

15. Il paziente che beve sangue

Un dipendente di un reparto psichiatrico ha confessato durante un incontro forense una delle cose più disgustose che avesse mai visto sul posto di lavoro. Un giorno un paziente psichiatrico ha “scelto” casualmente una delle lavoratrici. Era una donna afroamericana anziana che è stata trovata riversa per terra, dopo che era stata colpita violentemente da quel paziente. Il viso era immerso in una pozzanghera di sangue sul pavimento, le mani avevano diverse escoriazioni, le tre dita centrali della mano destra erano spezzate e rivolte al contrario. Le urla dei presenti erano fortissime e il paziente psichiatrico si dimenava invocando Satana.

I membri del personale hanno trascinato il cadavere della collega fuori dalla stanza, rinchiudendo il paziente dentro alla stessa. Quando sono tornati dentro per immobilizzarlo , era messo a carponi che leccava il sangue dalla piastrella. Il paziente aveva colpito la donna con un pezzo di metallo che era riuscito a togliere dal letto. Voleva farla sanguinare per poter bere il suo sangue.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend