Alleniamoci senza vestiti: le cose più strane mai chieste ad un personal trainer

Commenti Memorabili CM

Alleniamoci senza vestiti: le cose più strane mai chieste ad un personal trainer

| 09/07/2019
Alleniamoci senza vestiti: le cose più strane mai chieste ad un personal trainer

Se invidi la vita del personal trainer – pensando che sia tutta rose e fiori – forse dopo aver letto questo articolo dovrai ricrederti.

Ci sono professioni che – nell’immaginario collettivo – sono altamente desiderabili. Quella del personal trainer è una di queste. La sua figura – infatti – è stata fortemente idealizzata. Se diciamo “personal trainer” subito immaginiamo un ragazzotto tutto muscoli che tiene le mani sui fianchi procaci di una bionda fanciulla aiutandola a fare i sollevamenti. Insomma, una scena un po’ più da film spinto che da allenamento ginnico. Ovviamente, le cose stanno ben diversamente.

Tanto per cominciare, chi ha bisogno di un personal trainer – nella norma – non è uno che già abbia una forma fisica eccellente. Ecco allora che il nostro allenatore potrebbe avere a che fare con tutt’altro genere di cliente che la bionda procace di cui sopra. Mettiamo in conto anche il signore in sovrappeso che suda come un muflone, o la signora un po’ anzianotta con il salvagente intorno alla vita. Già il quadro si fa più realistico.

Aggiungiamo un altro tassello. Il personal trainer – spesso e volentieri – non è chiamato solo a badare alla forma fisica della persona che ha in cura. Dopo un po’ di tempo si crea una forte affinità, tanto che diventa un confidente a tutto tondo. Sviluppa quindi anche capacità di psicologo, quando il suo cliente scoppia in lacrime perché non riesce a perdere nemmeno un etto – pur con tanto impegno – e la moglie minaccia di cacciarlo dal suo letto.

Se già il quadro che ti eri dipinto nella testa è stato notevolmente cambiato da queste rivelazioni, aggiungiamoci pure il carico a coppe. Un personal trainer è pur sempre un impiegato, ovvero anche per lui vale il motto “il cliente ha sempre ragione”. Ciò vuol dire che parte del suo lavoro consiste nell’accontentare le richieste della sua clientela. Anche le più strambe. Anche le più assurde.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend