Riciclo creativo: la casa fatta di 50.000 lattine di birra usate

Commenti Memorabili CM

Riciclo creativo: la casa fatta di 50.000 lattine di birra usate

| 16/04/2020
Riciclo creativo: la casa fatta di 50.000 lattine di birra usate

E c’è chi dice che bere troppa birra fa male.

  • In Texas esiste una casa che è diventata un’attrazione turistica
  • La chiamano “Beer Can House”, la casa delle lattine di birra
  • Pare che nel suo rivestimento ce ne siano oltre 50.000

 

Un uomo che ha passato tutta la sua vita a lavorare non accetta pacificamente la pensione. John Milkovisch era stato tappezziere per la Southern Pacific Railroad per molti anni quando, nel 1968, terminò la sua attività lavorativa. Sulle prime si riposò, poi gli cominciarono a prudere le mani. Non era certo uno di quelli che era abituato a stare in poltrona tutto il giorno: lui le faceva, la poltrone.

Pensò allora di dedicarsi ad un po’ di fai-da-te domestico. Cominciò con il giardino davanti casa. Disse che si era stufato di tagliare sempre l’erba. Così rimosse completamente il prato e creò una pavimentazione in cemento, ma non si contentò di fare solo questo. Decorò ogni angolo con pietre, legno, scultura e costruzioni. Ma ancora non si sentiva soddisfatto. L’occhio gli cadde su una pila di lattine di birra vuote.

Era un vero peccato sprecare tutto quel bell’alluminio. Così iniziò a pensare cosa potesse farci. Dapprima ci realizzò delle ghirlande da appendere alle grondaie, che emettevano un gradevole suono al vento. Poi si è fatto prendere la mano, e non ha smesso più. Schiacciando le lattine ha realizzato un rivestimento quasi totale per la sua abitazione, tanto che è riuscito perfino a risparmiare sulla bolletta della luce per il riflesso creato.

Molto più che riciclo

Alla fine del suo lavoro, il signor Milkovisch aveva usato oltre 50.000 lattine di birra vuote. Non ci ha fatto soltanto pannelli o rivestimenti, ma anche sculture vere e proprie dal significato religioso o spirituale. Ad esempio, ha realizzato una panchina dedicata a lui e a sua moglie. Alla fine, la sua casa è diventata una vera e propria opera d’arte. Così, alla sua morte, se ne è fatta carico l’associazione “The Orange Show”.

Leggi anche: La cattedrale della spazzatura: un uomo raccoglie per 30 anni i rifiuti degli altri

“The Orange Show” si prende cura di tutte quelle opere nate dalla visionarietà di persone straordinarie. Oggi la casa delle lattine di birra si può visitare pagando un piccolo contributo all’ingresso. Semplice e modesta, costata praticamente niente, dimostra che anche le cose più umili e all’apparenza inutili possono trasformarsi, nelle mani giuste, in un’opera di amore e bellezza.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend