“Dottore, non mi sento bene”: ed il medico le diagnostica un “disturbo da cambiamento climatico”

Commenti Memorabili CM

“Dottore, non mi sento bene”: ed il medico le diagnostica un “disturbo da cambiamento climatico”

| 24/11/2021
Fonte: Facebook

L’elevato cambiamento di temperatura ha comportato seri problemi di salute ad una donna

  • L’episodio è avvenuto a Nelson, in Canada
  • La donna, a seguito di alcuni problemi respiratori, si è recata in ospedale
  • Dopo numerosi accertamenti, un medico è arrivato alla conclusione di una strana diagnosi
  • Stando alla sua valutazione medica, la paziente soffriva di un inconsueto disturbo da cambiamento climatico
  • Gli eccessivi sbalzi di temperatura, infatti, sarebbero stati la causa principale dei malesseri della settantenne

 

Immoderati sbalzi di temperatura possono portare a complicazioni circa la propria salute. È ciò che è accaduto ad una donna di settant’anni di Nelson, piccola cittadina del Canada, nonché la prima paziente al mondo ad essere affetta da un disturbo post-cambiamento climatico.

Ad accertare il curioso caso in questione è stato il dottor Kyle Merritt, medico di base dell’ospedale locale che ha preso in carico le cure della signora. Ai primi cenni di malessere, tra cui forti colpi di calore e disidratazione, la donna si è recata presso il Pronto Soccorso per chiedere aiuto.

Dopo numerosi accertamenti che non hanno portato a nulla, il dottor Merritt è riuscito ad arrivare all’insolita diagnosi. I continui cambi di temperatura avevano fortemente destabilizzato il fisico della settantenne, tanto da creargli forti disagi anche a livello respiratorio.

Lamenta malesseri respiratori, il dottore le diagnostica un disturbo da cambiamento climatico

La notizia ha fatto in breve tempo il giro del mondo, facendo rimbalzare il nome del medico sulle testate scientifiche internazionali. “Non sono abituato alle attenzioni che ho ricevuto negli ultimi giorni” ha commentato l’uomo.

Prima di arrivare a tale diagnosi, però, il dottore ha effettuato le dovute e ponderate verifiche. Da giorni, nella cittadina canadese si verificavano spesso continui sbalzi di temperatura seguiti da una gran mole d’incendi. Molte persone, debilitate dalle eccessive temperature, si recavano al pronto soccorso lamentando malesseri dovuti proprio al caldo.

Ciò si registrava principalmente tra i soggetti più sensibili e vulnerabili a livello fisico, più precisamente tra coloro che non potevano permettersi l’aria condizionata, che erano costantemente a contatto con il fumo degli incendi e che lavoravano all’aria aperta sotto il sole cocente. “Quando ho iniziato a vedere sempre di più casi di questo tipo, ho cominciato a stabilire collegamenti tra ciò che stava accadendo, il clima e la salute dei miei pazienti. Tutto ciò è diventato sconvolgente” ha spiegato il dottore.

Leggi anche: Lo dice la scienza: il cambiamento climatico abbassa il desiderio amoroso

Lo stesso Merritt ed altri suoi colleghi, con l’aiuto di numerose associazioni locali, sono da anni in prima linea per sostenere la lotta contro il cambiamento climatico.

 

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend