Facebook confonde il post di un ente scientifico e lo censura

Commenti Memorabili CM

Facebook confonde il post di un ente scientifico e lo censura

| 14/09/2018
Facebook confonde il post di un ente scientifico e lo censura

Facebook se l’è presa con l’Associazione Coscioni e l’immagine usata nella locandina per pubblicizzare il prossimo convegno

Quando si pensa alla pornografia non possono non venire in mente le cosce di attori e attrici. L’unica spiegazione per il comportamento fin troppo puritano di Facebook è questa, altrimenti non si spiegherebbe la censura di un post dell’Associazione Coscioni. Forse il popolare social avrà pensato a delle grosse cosce e l’immagine usata dall’ente per pubblicare un link innocuo ha fatto il resto.

L’Associazione Luca Coscioni è stata fondata nel 2002 per promuovere la ricerca scientifica e prende il nome da un docente e politico che si ammalò di sclerosi laterale amiotrofica e che è scomparso nel 2006. La locandina del quindicesimo congresso dell’ente non è affatto piaciuta a Mark Zuckerberg. Per promuovere l’evento, l’associazione ha usato l’immagine di una figura femminile vitruviana nuda e disegnata con le parti intime coperte da una foglia di marijuana, le spighe di grano, la pillola abortiva e un microscopio. Inoltre, il seno era coperto da un neonato.

La censura di Facebook

Perché Facebook si sarebbe dovuto arrabbiare tanto?

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend