Gwen e Mario: la tenera amicizia tra un’oca ed un pastore maremmano

Commenti Memorabili CM

Gwen e Mario: la tenera amicizia tra un’oca ed un pastore maremmano

| 10/02/2020
  • Gwen e Mario son due inseparabili amici.
  • La strana coppia è composta da un pastore maremmano ed un’oca bianca.
  • Dopo un passato burrascoso, i due si sono ritrovati insieme nel canile di Monza.
  • Impossibile inserirli in contesti diversi: ormai i due sono amici per la pelle.

Gwen e Mario sono di certo la coppia che non ti aspetteresti di trovare in un canile.

Facendo due passi nel canile di Monza, l’ultima cosa che vi aspettereste di trovare è una grossa oca bianca che ne se va in giro a starnazzare insieme alla sua amica del cuore, un pastore maremmano. Ma l’amicizia che lega Gwen e Mario sembra davvero impossibile da spezzare, al punto di aver reso necessario inserire un’oca all’interno di un contesto tutto nuovo. Non con i suoi simili, bensì con i cani a guardia all’aia.

Ma se l’amore è cieco, a volte il destino può essere davvero crudele. I due, infatti, provengono entrambi da storie tristi e dal sapore amaro. L’oca Mario è sopravvissuto per due anni da solo, sporco e denutrito, all’interno di un campo abbandonato. In suo soccorso è giunto poi l’Ente protezione animali, il quale si è prodigato nel trovare a Mario un accogliente tetto sopra la testa. Poco importa, a questo punto, se si tratti di un tetto colmo di oche oppure di cani.

Gwen e Mario, dal passato burrascoso ad un presente pieno di tenerezza.

A Gwen non andava tanto meglio; abbandonata dai pastori nei pressi di Avezzano, è stata salvata dall’Enpa di Monza ed inserita nella struttura dove ad oggi i due inseparabili amici stanno vivendo. E come nella storia del Brutto Anatroccolo, Mario pare non essere proprio andato a genio agli altri pennuti. Ha però trovato due zampe amiche in Gwen, il maremmano guardiano dell’aia. “Avrebbero dovuto vivere in due contesti diversi. Gwen insieme agli altri cani e Mario con i suoi simili pennuti”, ha affermato l’Enpa.

“Mario, però, non è stato accettato dalle altre oche e così ha pensato bene di scegliersi come compagni Gwen, Ghost e Lady, i tre maremmani inflessibili guardiani della nutrita tribù di erbivori. Con Gwen, in particolare, è nata un’amicizia che va oltre la specie: i due oggi sono inseparabili”. E come ha sottolineato Giorgio Riva, presidente dell’Enpa: “la diversità non è un limite, ma una ricchezza in più”.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend