Top 10 delle torture terrificanti ma piuttosto creative in voga nel Medioevo

torture più in voga nel medioevo
  • Share

Ah, il medioevo.

L’epoca dell’arte gotica, dell’amor cortese, delle crociate, dell’aspettativa di vita piuttosto bassa e, ovviamente, delle torture. Tante di esse sono purtroppo passate alla storia e chi ha avuto la sfortuna di farcisi un giro su non ne sarebbe stato particolarmente entusiasta. Per quanto possa essere una fetta brutale della storia dell’umanità, c’è da riconoscere che i metodi di tortura più in voga in epoca medievale avevano qualcosa di piuttosto creativo. Non ci credete? Allora beccatevi questa carrellata di torture medievali tanto atroci quanto perversamente creative.

torture più in voga nel medioevo: il cavalletto

Il Cavalletto
Probabilmente lo avete visto e rivisto in film e perfino cartoni animati, in quanto si tratta del dispositivo di tortura medievale più comunemente utilizzato. Il cavalletto altro non era che una piattaforma di legno, con rulli alle due estremità. Semplice ma piuttosto spiacevole poiché le mani e i piedi della vittima erano legati a ciascuna estremità e girando i rulli il corpo della vittima veniva allungato a lunghezze piuttosto disagevoli.

Comments

comments

Articoli correlati