“O me o i cani”: donna lascia il marito e apre un rifugio per bull terrier

Commenti Memorabili CM

“O me o i cani”: donna lascia il marito e apre un rifugio per bull terrier

| 02/10/2019
“O me o i cani”: donna lascia il marito e apre un rifugio per bull terrier

“O me o i cani” ci sembra un ultimatum piuttosto singolare.

Tra film e telefilm ci sarà capitato almeno una volta di imbatterci in quelle scene strappalacrime in cui, in un momento struggente, si lancia un ultimatum nella disperata speranza di venire scelti. Più che di speranza, potremmo parlare di una buona dose di certezza. Dopotutto mai si potrebbe pensare di entrare in competizione con oggetti inanimati, sport, hobby, amici o anche beh, cani. “O me o i cani”.

E invece quest’uomo di Suffolk, pittoresca contea poco distante da Cambridge, pare si sia dovuto ricredere. Interrompiamo per un momento l’ardore con il quale, nella vostra testa, avrete di certo apostrofato l’uomo in questione. Dopotutto stiamo parlando di adorabili cagnolini! Solo che, ecco, i cani in questione sono trenta.

Parliamo inoltre di cani molto particolari. Tutti affetti da problemi medici e comportamentali, hanno bisogno di cure continue. Per questo la donna ha fondato un vero e proprio ricovero, iniziando ad accogliere tutte le bestione che necessitavano di amore ed attenzioni. Un lavoro davvero a tempo pieno che ha iniziato a stare stretto a Mike Haslam.

Liz, la mamma dei trenta cani bisognosi, ha condiviso con suo marito Mike un matrimonio durato la bellezza di venticinque anni. Ma quando l’uomo le ha detto “o me o i cani”, Liz non ci ha pensato un attimo prima di scegliere i suoi amati bull terrier.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend