Ruba l’auto dei genitori per fare un giro: 14enne punito con la vendita di tutti i suoi averi

Commenti Memorabili CM

Ruba l’auto dei genitori per fare un giro: 14enne punito con la vendita di tutti i suoi averi

| 14/08/2020

Una punizione esemplare o una lezione un po’ esagerata?

  • Angel Martinez è un 14enne che vive con la famiglia a Phoenix, Arizona
  • I genitori erano andati a Las Vegas a festeggiare il loro anniversario di matrimonio
  • Angel ha così deciso di prendere in prestito l’auto dei suoi per farci un giro
  • I vicini hanno allertato la polizia, che a sua volta ha avvisato i genitori in viaggio
  • Tornati di corsa, mamma e papà hanno deciso di impartire una lezione ad un figlio sconsiderato
  • “Mi dispiace aver rubato la macchina dei miei” il cartello che Angel sta reggendo mentre tutta la sua roba viene venduta nel vialetto di casa

Sgraffignare la macchina dei propri genitori mentre questi sono via è un grande classico dei film americani. Ragazzini che sfrecciano su bolidi non concessi e che finiscono irrimediabilmente per farsi beccare, nelle classiche commedie finiscono semplicemente con una lavata di capo. Non è il caso di questo 14enne dell’Arizona che si è visto mettere in vendita tutti i propri beni in una sorta di mercato delle pulci improvvisato nel vialetto di casa. Un boccone amaro da mandar giù, minuziosamente immortalato dal canale televisivo Fox 10.

Angel Martinez è il piccolo pilota che sperava di prendere in prestito la Range Rover di mamma e papà per farsi un giro, possibilmente senza conseguenze. Mentre i genitori lasciavano la propria abitazione a Phoenix per recarsi a celebrare il proprio anniversario a Las Vegas, Angel montava in macchina. Il giro dell’isolato di questo impavido adolescente pare sia durato appena pochi minuti: i vicini hanno pensato infatti di allertare la polizia, che ha prontamente avvisato i genitori del giovane.

Una bravata da ragazzo costata però una punizione decisamente severa.

Papà Ramon e consorte non devono essere stati particolarmente felici di vedersi interrompere i festeggiamenti. Sono immediatamente tornati a Phoenix ed hanno così deciso di punire il ragazzo in maniera decisamente bizzarra. Hanno svuotato la camera di Angel ed accatastato tutti i suoi averi in giardino. Dal letto ai vestiti, passando per mobili vari ed elettronica: in camera del giovane non è rimasto più nulla. Hanno quindi fatto sedere il figlio sul letto ormai nel vialetto con in mano un grosso cartello che diceva: “Mi dispiace aver rubato la macchina dei miei genitori”.

Leggi anche: Approfitta dell’assenza della vicina per entrare in casa a guardare la tv

La motivazione che Angel ha fornito per la sua bravata pare non aver convinto mamma e papà. “Ho lavato la macchina, ma non avevo niente per asciugarla”, ha raccontato il giovane a Fox 10. “Così ho pensato di prenderla per un po’, finché non si fosse asciugata”. Una scusa che non ha smosso gli animi di due genitori preoccupati. “Avrebbe potuto investire qualcuno”, ha affermato papà Ramon. “Avrebbe potuto accadere qualcosa di veramente brutto”. E mentre Angel si abitua a dormire sul divano in salotto, pare si stia convincendo che si tratti di una giusta punizione. Di certo la prossima volta ci penserà due volte prima di salire in macchina senza patente…

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend