Scambiate in culla la notte di Capodanno: “oggi siamo come sorelle”

Helodie Fazzalari

Scambiate in culla la notte di Capodanno: “oggi siamo come sorelle”

| 15/09/2021
Fonte: pixabay

Due bambine scambiate in culla la notte di Capodanno, sono cresciute per tre anni l’una con la famiglia dell’altra

  • Due bambine sono nate la notte di Capodanno nello stesso ospedale
  • Il personale sanitario “distratto” le ha scambiate in culla
  • Sono state allattate e cresciute dalle mamme opposte per tre anni
  • Una maestra ha notato una somiglianza tra una delle bambine e la sua mamma biologica
  • Le famiglie hanno fatto il test del DNA che ha confermato “l’errore”
  • Oggi le ragazze sono come sorelle ed hanno otto nonni, due papà e due mamme
  • La loro storia ha ispirato un libro ed un film in uscita

 

È accaduto a Mazara del Vallo la notte di Capodanno del 1998. Una storia che ha dell’incredibile, che vede coinvolte due giovani ragazze nate lo stesso giorno a 15 minuti di distanza. Le piccole sono state scambiate in culla da infermieri e dottori dell’ospedale “distratti” a brindare e stappare allo scoccare della mezzanotte. Così per tre anni Caterina e Melissa sono state allattate, cresciute e accudite dalle mamme “sbagliate”. Nessun sospetto fin quando una nuova maestra dell’asilo, nel vedere la grande somiglianza tra la signora Marinella e la piccola Caterina, le avvicinò la bambina all’uscita da scuola.

“Non è mia figlia”, fu la risposta della donna ancora ignara di tutto. A quel punto, le famiglie decisero di fare un test del DNA, seguito da incontri con avvocati, giudici e psicologi. La clamorosa scoperta fu un vero shock per tutti, combattuti tra il dire la verità e sconvolgere due interi nuclei familiari, o tacere. Alla fine, il legame biologico prevalse, e le bimbe cambiarono casa, per tornare con i genitori che avevano dato loro la vita. Tuttavia, non si allontanarono mai da mamma e papà che le avevano accudite per tutto quel tempo, e diventarono come vere e proprie sorelle.

Oggi le due “sorelle” hanno otto nonni, due papà e due mamme

Oggi, a distanza di 23 anni quello che sembrava essere un “incubo” che avrebbe potuto traumatizzare le giovani a vita, in realtà si è rivelato una vera fortuna. Due famiglie diventate una cosa sola: due bambine con otto nonni, due papà e due mamme. “Siamo un fenomeno”, hanno raccontano divertite le ragazze che festeggiano da sempre ogni compleanno insieme, sono state sedute allo stesso banco di scuola fino alla maturità, e poi hanno intrapreso entrambe gli studi di Scienza dell’educazione a Chieti.

Leggi anche: “Da colleghe cameriere a sorelle biologiche è un attimo, o meglio 9 anni”

Adesso la loro storia è diventata un film, “Sorelle per sempre”, che andrà in onda su Rai Uno. La vicenda ha ispirato anche un libro con lo stesso titolo della fiction che sta per uscire, edito Rizzoli e voluto da Mauro Caporiccio, sceneggiatore del film.

Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend