Studenti danno vita ad un corteo di protesta contro i… dinosauri

Commenti Memorabili CM

Studenti danno vita ad un corteo di protesta contro i… dinosauri

| 01/12/2020
Studenti danno vita ad un corteo di protesta contro i… dinosauri

Più che estinguersi che dovevano fare?

  • Gli studenti thailandesi sono scesi in piazza
  • L’hashtag della loro protesta è #ByeByeDinosaurs
  • I dinosauri in questione non sono gli animali già estinti
  • Ma alcuni rappresentati del governo che i giovani vorrebbero riformare
  • Nel loro corteo di protesta indossano costumi da dinosauro

 

Non c’è che dire: sono riusciti a farsi notare e a far parlare la stampa internazionale della loro protesta. Parliamo degli studenti delle scuole superiori in Thailandia, che nel 2020 hanno messo in atto una protesta molto veemente contro la monarchia, chiedendone una riforma radicale. Per dare vita al loro corteo di protesta a Bangkok, la capitale, hanno scelto il vessillo dei dinosauri.

I dinosauri di cui parlano loro non sono quei poveri rettiloni estinti ormai parecchio tempo fa, ma i rappresentati governativi incapaci di dare vita ad un vero cambiamento. I ragazzi hanno indossato costumi da dinosauri, hanno adottato lo slogan #ByeByeDinosaurs e dicono di loro stessi: “Noi siamo il meteorite che farà estinguere questi dinosauri.”

Gravi tensioni al corteo di protesta

Le richieste dei giovani non riguardano solo la necessità di rimuovere alcuni personaggi specifici dal governo, ma si focalizzano anche sul sistema scolastico. In Thailandia, dicono, la scuola non educa ma insegna solo ad abbassare la testa e obbedire. I professori vessano gli studenti, al punto che alcune giovani studentesse hanno denunciato persino delle molestie. Le richieste sono state avanzate in modo pacifico ma la tensione è arrivata alle stelle.

Leggi anche: Jurassic Mask: madre e figlia distribuiscono mascherine vestite da dinosauri

Infatti il Primo Ministro Prayuth Chan-ocha ha detto che la Polizia è stata autorizzata ad usare ogni mezzo per reprimere i manifestanti. La monarchia dal canto suo ha detto solo che la Thailandia è “la Terra dei compromessi”. Vero è però che esistono delle leggi molto precise che impediscono di contestare il re, e che definire lui e il suo entourage “dinosauro” forse ne viola qualcuna.

logo-img
La redazione di commentimemorabili.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su commentimemorabili.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia
Copyright © 2018 - Commenti Memorabili srl
P. IVA 11414940012

digitrend developed by Digitrend